fbpx

Ancora una volta l’impegno di Ares 2.0 nella progettazione europea e nella lotta alle discriminazioni ha portato i suoi frutti. In questa occasione, attraverso il sostegno tecnico e professionale alla sua associazione, nata nel 2016 proprio allo scopo di favorire l’integrazione e sviluppare proposte sociali, è stato possibile dare vita al progetto EYESS che nei giorni scorsi è stato finanziato dalla Commissione Europea attraverso le risorse messe a disposizione dal programma Erasmus + sport.

Si tratta di un progetto ambizioso, guidato dalla UISP – Unione Italiana Sport Per tutti – che vede la partecipazione di 2 importanti università pubbliche e 5 realtà del terzo settore provenienti da 5 diversi paesi europei.

EYESS – European Youth Engaging in Solidarity and Sport – utilizza l’attività sportiva come veicolo per contrastare il razzismo e favorire l’integrazione. Il finanziamento di questo progetto consentirà di allargare l’esperienza del mondiale antirazzismo oltre i confini nazionali attraverso una attività di formazione, comunicazione e replica dell’evento anche in Grecia, Ungheria e Danimarca.

L’intero processo sarà monitorato dall’università la Sapienza di Roma che produrrà una serie di indicatori per mappare l’impatto del progetto sul target selezionato e valutare il miglioramento delle competenze dei diversi partecipanti.

 

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca